Il bagaglio aggiuntivo

 

tag manager loves Rail Europe

 

Che tu sia un viaggiatore da “zaino in spalla” o un uomo d’affari, Rail Europe è il tuo miglior alleato quando devi spostarti in Europa.

La compagnia rappresenta il più grande distributore di prodotti ferroviari europei nel Nord America, combinando mappe, orari e tariffe di oltre 50 compagnie ferroviarie in un unico marketplace.

Infatti, la società gestisce diversi siti web indirizzati al mercato statunitense, canadese e latino americano.

Per lavorare con la molteplicità di lingue, valute e paesi, ci sono più di 20 domini attivi che compongono il portfolio.

Inoltre, la compagnia lavora con una vasta gamma di partner commerciali e tecnologici, ognuno dei quali richiede una propria serie di script.

Implementare e mantenere questi script era un processo complicato.

Gli sviluppatori web spendevano tempo prezioso su attività ridondanti per la gestione degli script, dirottando le risorse dall’ottimizzazione del sito web di Rail Europe.

E dato che i partner commerciali e tecnologici sono cambiati nel tempo, gli script che erano già stati implementati venivano spesso dimenticati sui siti.

Non solo: questi script vaganti incidevano negativamente sul tempo del caricamento di pagina e potevano rivelare le statistiche delle performance dell’azienda.

Il team del digital marketing dipendeva interamente dallo staff tecnico per tutte le esigenze legate alla gestione degli script.

Ogni volta che arrivava una richiesta relativa alla gestione degli script, questa veniva messa in coda alla manutenzione del sito e le veniva evasa insieme ad altre richieste di correzione bug.

Potevano volerci settimane o mesi prima che i nuovi script fossero implementati e spesso venivano implementati con la minima personalizzazione.

Oltre ad essere così carichi di lavoro, i marketer di Rail Europe non possedevano competenze tecniche.

A volte le nuove campagne venivano lanciate senza aver implementato uno specifico script di conversione, rendendo impossibile misurare il CTR e le performance delle campagne.

Avanti tutta

Con così tanti script e domini da gestire, Rail Europe aveva bisogno immediatamente di un processo semplificato per organizzare gli script dei suoi siti web.

In quanto utente storico di Google Analytics, il direttore del digital marketing, Lothaire Ruellan, scoprì che Google Tag Manager avrebbe potuto soddisfare tutte le necessità dell’azienda senza compromettere il budget.

Invece di implementare diversi script non modificabili e specifici per i rivenditori allo scopo di captare le stesse informazioni personalizzate sulle stesse pagine all’interno del sito, Rail Europe passò in una sola volta e in modo semplice le informazioni a Google Tag Manager attraverso gli oggetti del data layer.

Le informazioni sono poi diventate disponibili per l’utilizzo in qualsiasi tag di terze parti, rendendo estremamente facile fornire lo stesso livello di informazioni dettagliate a tutte le piattaforme di marketing.

L’interfaccia web così semplice di Google Tag Manager facilitò la migrazione di tutti i tag: da quelli relativi alla misurazione a quelli di marketing, da quelli relativi a Google a quelli non relativi a Google.

La migrazione a una singola interfaccia offriva l’opportunità perfetta anche per ripulire il codice di base: i tag inutilizzati venivano rapidamente rimossi.

Rail Europe implementò il tag di remarketing di Google Ads supportato da Google Tag Manager, permettendo l’ottimizzazione di una grande varietà di campagne di remarketing che, ad oggi, possono utilizzare le informazioni personalizzate disponibili alla compagnia.

“Con Google Tag Manager possiamo letteralmente implementare un tag in pochi minuti e fornire ai partner di marketing tutte le informazioni personalizzate di cui potrebbero aver bisogno. Ora siamo più che mai pronti a ottimizzare le nostre campagne digitali.”

Lothaire Ruellan, direttore digital marketing, Rail Europe.

 

Di nuovo in pista

Secondo Lothaire, questa implementazione ha rimesso nelle mani del reparto marketing il controllo dei tag e delle informazioni, lasciando il team informatico libero di concentrarsi su nuove funzionalità per il sito web di Rail Europe.

Dato che non c’è più pericolo di dimenticare di aggiungere i tag su determinati siti o di implementare i tag in modo incoerente, le informazioni sono più accurate e attuabili.

Un altro enorme vantaggio è che ora tutti i tag si caricano in modo asincrono, così non rallentano i siti e non si intralciano a vicenda.

Ogni tag si attiva immediatamente, facendo una chiamata a Google Tag Manager, mentre la pagina continua a caricare.

Ciò ha avuto un impatto diretto sulla velocità di caricamento della pagina: oggi le pagine del sito vengono caricate il 20% più velocemente rispetto a prima dell’implementazione.

Anche il processo per ricavare le informazioni del sito è molto più veloce.

Non solo: Rail Europe può trasferire molti dei vantaggi di Tag Manager anche ai propri partner e ai rivenditori.

Utilizzando l’oggetto del data layer, Tag Manager può gestire una variabile specifica che può essere utilizzata per più istanze di Google Analytics, eliminando la ridondanza e migliorando l’accuratezza delle informazioni del sito condiviso.

[fonte Google]

Dimmi, hai ancora dubbi se usare Google Tag Manager? 🙂

Condividi anche tu Google Tag Manager!

Hai ancora qualche dubbio?
Chiedi pure qui sotto, sarò pronto a risponderti!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.