Tra le miriadi di funzioni di Zapier non poteva mancare l’URL Shortener.

Gli URL Shortener consentono di comprimere e trasformare indirizzi web chilometrici in… link piccini picciò 🙂

Dato che grazie a questi link “ristretti” si risparmia spazio (ad esempio su Twitter) e si dà agli URL un aspetto più gradevole e meno invasivo, Zapier ha pensato bene di integrare all’interno della propria piattaforma l’URL Shorter by Zapier.

Come puoi immaginare, può essere utilizzato solo dagli iscritti al servizio.

Giusto, ma… cos’è ‘sto Zapier?

Zapier è uno strumento di marketing automation che ti permette di integrare più di 1000 app per gestire i tuoi task ripetitivi.

Questo tool combina dei Triggers (“attivatori” in italiano) — ad esempio, un nuovo iscritto alla newsletter — a delle Actions — come l’accorciare un link.

Come funziona?

È davvero semplice: all’interno di un flowchart, ti basterà impostare un trigger iniziale e creare l’azione “URL Shortener”, trascinando il blocco all’interno dell’automazione che stai costruendo e indicando il campo dove ci saranno i link che lo shortener dovrà accorciare.

Prosegui col collegare questa azione con le applicazioni che possono farne uso — come l’invio di mail tramite email o SMS — e il gioco è fatto!

Non dovrai più preoccuparti di link infinitamente lunghi!

Hai mai provato questo tool come URL Shortener alternativo?
Fammi sapere nei commenti! 🙂

Condividi anche tu Google Tag Manager!

Hai ancora qualche dubbio?
Chiedi pure qui sotto, sarò pronto a risponderti!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.